Prenota

La Venezia nascosta 02

Isola di San Pietro di Castello
Situata nel sestriere di Castello nella tranquilla periferia orientale della città, quest’isola era abitata quando la città di Venezia non esisteva ancora. L’isola, un tempo occupata da una fortezza, fu uno dei primi insediamenti di Venezia, ricordata perché Vi sorgeva la cattedrale di Venezia, di antichissime origini, Oggi la basilica di Castello e il suo solitario campanile pendente, è circondata dalle abitazioni dei veneziani, si affaccia su una piazza erbosa, che si anima in occasione della festa di S. Pietro di Castello . Una delle ricorrenze più amate dai veneziani autentici, un momento di festa genuina che si svolge l’ultima settimana di giugno sul vasto campo, per l’occasione illuminato da tante lampadine colorate e coperto di bancarelle dove si potranno gustare vini e piatti tipici veneziani.

Fondamenta della Misericordia
La Fondamenta della Misericordia si trova nel Sestiere
di Cannaregio attraverso calli e ponti che si discostano dagli itinerari tradizionali del turismo, raggiungerete la Scuola Grande della Misericordia che domina il lato nord di Venezia
La Fondamenta della Misericordia (considerata ormai un tutt’uno con la Fondamenta degli Ormesini): è una lunga banchina che accoglie locali di tutti i tipi, dai bàcari veneziani alle birrerie, dalle enoteche ai ristoranti. per godervi una serata un po’ diversa, mescolati agli abitanti dell’isola lagunare.

I Giardini di Venezia
Venezia città tutta pietre e acqua, Musei, Chiese, Ponti e tantissime attrazioni culturali , ma non mancano, né sono mai mancati i giardini. Nei secoli passati in città, alla Giudecca e a Murano, molti giardini veneziani erano famosi per la loro bellezza, che stupiva anche gli stranieri, generalmente annessi ai Palazzi di famiglie nobili, Oggi ne sono rimasti ben pochi, nascosti tra i palazzi, e si possono intravedere quando, camminando per la città, si scorge qualche albero spuntare dietro o tra i tetti. Vi sono però dei giardini pubblici, che si possono visitare o utilizzare per una sosta rilassante dopo una lunga passeggiata per le calli della città. I Giardinetti Reali Sono a fianco dell’ex Palazzo della Zecca, sul Molo di San Marco I Giardinetti sono strutturati con dei lunghi filari di piante; vi sono due vasche con i pesci rossi e vi è annessa una serra. Lo stretto canale retrostante che li separa dal Palazzo Reale è sempre pieno di gondole ormeggiate Passeggiando lungo Riva degli Schiavoni, costeggiando il Bacino di San Marco prima di raggiungere Sant’Elena, ecco i Giardini Pubblici polmone della città, pieni di alberi, di piante varie e tappeti erbosi. L’ingresso principale è dalla via Garibaldi, con un’ampia cancellata, attraversandoli si uscirà a pochi passi dalla sede principale della Biennale famosissima esposizione d’arte e architettura