Tra i tanti musei e le attrazioni di Venezia, la Collezione Peggy Guggenheim è uno dei luoghi che preferiamo. È un posto speciale, dove si respira un’aria tutta differente dal resto di Venezia. Forse perché Venezia è un luogo antico, ricco di storia, mentre la Collezione Guggenheim ha un’anima profondamente moderna e attuale.

Un po’ come l’Hotel Corte di Gabriela, che ha la caratteristica così particolare di unire in modo armonico la preziosa storia di un palazzo d’epoca e tutta la potenza del design contemporaneo.

Per i Guggenheim l’arte fu più che una passione, fu un vero stile di vita: pensate che Peggy amava indossare eccentrici gioielli creati da Calder, uno dei maggiori artisti di arte contemporanea. La sua storia di mecenatismo e collezionismo comincia molto presto, a New York, e prosegue per tutta la sua vita.

Nel 1947 Peggy espone alcune delle sue opere alla Biennale di Venezia, si innamora della città e non la lascia più. Acquista Palazzo Venier dei Leoni e vi trasferisce tutta la sua collezione, portando in Europa per la prima volta le innovative opere di Pollock, a cui si aggiungono le meraviglie create da Picasso, Brancusi, Magritte, Fontana, Vedova, Burri, Jasper Johns, Rothko, Cy Twombly e molti altri.

Peggy amò così tanto Venezia e la sua collezione che chiese di essere seppellita qui dopo al sua morte. Così è stato, perché nel 1979 è stata sepolta nel suo giardino privato, accanto ai suoi molti cani.

 

Ecco alcune informazioni utili per visitare la Collezione Guggenheim a Venezia:

Collezione Peggy Guggenheim
Palazzo Venier dei Leoni
Dorsoduro 701
I-30123 Venezia

Orario
Apertura 10-18 tutti i giorni
Chiuso il martedì e il 25 dicembre

Informazioni generali
tel: 041.2405.411
e-mail: [email protected]
sito: http://www.guggenheim-venice.it