Il Carnevale nella nostra città è una cosa seria, non è solo una festa o una ricorrenza annuale. E’ qualcosa di più: è pura magia. Le due settimane che inaugurano l’intero anno seguendo un filo rosso, unico e misterioso: la maschera.

Il travestimento sì, un simbolo ancestrale dal significato ambivalente: ci si nasconde in un costume o sotto un largo cappello, ma lo si fa in modo appariscente. Soprattutto a Venezia, dove se si vuole davvero rendere onore al Canevale, lo si fa con maschere sfarzose, dalle fogge settecentesche.

Non si passa inosservati sfilando al Carnevale di Venezia. E non si intende farlo.

Per perdersi tra le pieghe delle sontuose vesti delle dame o dietro intriganti maschere, il posto migliore è Piazza San Marco, cuore pulsante di Venezia e del suo evento più importante.

Le celebrazioni, quest’anno, inizieranno il 27 gennaio al Rio di Cannaregio, spettacolare palcoscenico per la prima parte della Festa Veneziana sull’Acqua, evento di apertura del Carnevale 2018. Seguiranno numerosi appuntamenti, veri connubi di folclore, fascino ed eleganza settecentesca, che Corte di Gabriela consiglia di vivere ai propri ospiti.

Si tratta di esperienze uniche, in una Venezia d’altri tempi: un’occasione che capita una volta nella vita. Tra gli eventi ad accesso libero, il Concorso per la maschera più bella – con inizio delle sfilate il 3 febbraio e proclamazione del vincitore il 12 febbraio – è uno dei più divertenti e amati dai veneziani e turisti.

Per trascorrere una serata diversa, in un’atmosfera di autentico charme, vi consigliamo le cene di gala ufficiali con ballo, nella suggestiva location di Palazzo Ca’ Vendramin Calergi. La prenotazione è d’obbligo e i tavoli cari, ma ne vale la pena: tra quelle mura Richard Wagner compose il suo “Parsifal”.

Il Carnevale vi attende con un calendario ricco di eventi di ogni tipo, dal 27 gennaio al 13 febbraio 2018, che immergeranno Venezia in un mondo da favola…entrateci dalla porta di ingresso: la Corte di Gabriela.