La ricetta delle crêpes sembrerebbe la più semplice del mondo. Uova, farina, burro e latte, via in padella e… pronte! Forse. Ma le dosi? Qual è lo spessore giusto? Il tempo di cottura? E lo zucchero, lo metto lo zucchero?

Sono tutte domande molto plausibili ed è proprio per questo che la ricetta delle crêpes perfette non è poi così scontata come si è portati a pensare. In cucina, come nella vita, anche le cose semplici richiedono tempo e dedizione per risultare un successo. Altrimenti, anche la minima dimenticanza rischia di compromettere il risultato.

I nostri ospiti lo sanno bene: all’Hotel Corte di Gabriela prepariamo tutto con le nostre mani, ingredienti genuini e una cura smisurata per l’equilibrio dei sapori. Ci teniamo particolarmente, poi, alla presentazione. Perché anche l’occhio vuole la sua parte.

 

Ecco la ricetta delle nostre crêpes, dolci o salate:

2 tuorli d’uovo

2 etti di farina

Poco meno di 1/2 lt di latte

30 gr di burro

Un pizzico di sale

 

E ora vediamo come si preparano:

Prendiamo la farina e la setacciamo. Uniamo a questa le uova sbattute, un pizzico di sale e diluiamo il tutto con il latte, idealmente a temperatura ambiente. Riscaldiamo ¾ di burro per 10 secondi in un forno a microonde o a bagnomaria e versiamolo nell’impasto, mescolando fino ad ottenere una consistenza fluida e uniforme. Se il composto è troppo denso possiamo aggiungere un altro goccio di latte. Viceversa, se troppo liquido, aggiungeremo un po’ di farina.

Lasciamo il composto a riposo per una decina di minuti, per rendere il tutto più omogeneo. Nel frattempo preriscaldiamo la padella, rigorosamente antiaderente. Nel farlo la ungeremo con il burro avanzato, senza esagerare per non appesantire troppo le nostre crêpes.

Quando la padella sarà ben calda – e potremo verificarlo facendo cadere una goccia di impasto – vi versiamo quest’ultimo a poco a poco con un mestolo. Teniamo presente che la quantità di impasto sufficiente per ciascuna crêpe è circa 5 cucchiai da cucina.

Veniamo adesso alla parte più divertente: la cottura.

A fiamma molto bassa e padella già ben calda, una crêpe sarà pronta per essere girata dopo circa un minuto e mezzo. Non aspettate oltre: nel caso, potrete girarla di nuovo quando anche l’altro lato sarà dorato. Come girarla? Beh, questo sta a voi e alla vostra abilità nel far fare la capriola perfetta alla crêpe – e questo purtroppo non possiamo insegnarvelo da lontano! Ma provateci, e nel giro di qualche crêpes ci riuscirete.

Infine, la farcitura. Non avendo messo zucchero nelle crêpes, il vantaggio è che saranno ottime sia con prosciutto e formaggio ché con confetture, nutella e quant’altro vi suggerirà la fantasia. A noi piace versarci un filo di miele e poi zucchero e limone o mele e cannella.

Buon appetito!